lunedì 22 gennaio 2007

Dovere di cronaca




Il Palermitano quando diventa cronista instaura un rapporto con gli eventi molto particolare. Un fatto oggettivamente eclatante viene sminuito con un cinismo disarmante:
“Ma che è successo?”
“Ma niente scoppiò una bombola e saltò mezzo palazzo, ma fu chiù u scruscio che ù danno”
“Ma che ci furono feriti?”
“Ma quale feriti! Assai assai ci furono due morti … tutto stu putiferio e ti giuro fu cchiu assai lo scanto che mi pigghiai io”
E' innegabile il Palermitano se non è coinvolto nella notizia, seppur indirettamente, ne deve prendere parte e, quando proprio non può essere nemmeno comparsa in un fatto di cronaca, si immedesima.
“Lillo ma l’hai sentito che fici ieri u nivuru?”
“ Ma chi Simplicio?”
“Ma sempre al Palermo pensi? Quale Simplicio! U nivuru in America. Quello che si iccò sotto il treno per salvare un picciotto.”
“Aspè che fece?”
“Niente c’era uno che forse era mezzo ntolluto, che sciddicò sopra i binari mentre il treno stava arrivando.
Stu nivuru niente fa? Talìa la scena, manco ci pensa e si iecca sopra il picciotto.
Si fa passare il treno di sopra e lo salva”
“Minchia!”
“Ma se succedeva alla stazione Notarbartolo … che tipo una vecchietta sciddicava …. mentre arrivava il treno da Palermo Centrale …. Tu che avissi fatto?”
“Io … se ero a Notarbartolo … e sciddicava ’na vecchia … e arrivava u treno … io …se c’ero io … talè io m’avissi sintuto ù botto”

Colonna sonora: Ma il cielo è sempre più blu (Rino Gaetano)

16 commenti:

maggie ha detto...

Di certo, la solidarietà non è una caratteristica dei palermitani, che sono, in realtà, attenti più alla "notizia" che al resto...

bulgakov ha detto...

Beh il nostro è un popolo pieno di contraddizioni. Si dice che "Cu si fa i fatti suoi campa 100 anni" eppure appena succede qualcosa è un delirio di "ma come fu? come fu?". Probabilmente un Palermitano non si butterebbe sotto un treno per uno sconosciuto, ma Maggie stai pur certa che si farà in quattro per consolare i parenti.

barbi ha detto...

.....un altro divertente scorcio di come siete voi palermitani! Troppo divertenti! ;-)
Anche se io forse sono di parte..... :))))

Bulgakov ha detto...

.. e secondo me sei pure dalla "parte" giusta

Anonimo ha detto...

Buono a sapersi, dovrò passare da Notarbartolo in questi giorni.
Mi hai fatto ridere di cuore, iniziare la giornata così è meglio.
U' puddicino cresce?
Bookends.
p.s.
Ma chi c'è lista nozze? Abituato era...

Anonymous ha detto...

Dovere di cronaca. Qui nevicherà ...e vaiiiiiiiiiiii

Walter ha detto...

Bellissimo post! Ti ho scoperto oggi e sto già per linkarti...da un tuo concittadino...

Walter Giannò ha detto...

Beh, ho fatto invio troppo presto...

Bulgakov ha detto...

Book la lista nozze la puoi trovare alla Focacceria S. Francesco ... Albi voglio una foto di un bell'angelo della neve.... Walter linkato dove? come? quando?

barbi ha detto...

Lista nozze...? Chi si sposa??!!

Anonimo ha detto...

Focacceria S.Francesco?
"Maritata", quindi!
quando si dice le parole..
Bookends

l'agenzia ha detto...

Un saluto al volo!

Bulgakov ha detto...

Barbi tu stai pronta ... oggi domani un "concorso". Book attento però che non ti rifilino del sushi, quello lo fanno rigorosamente "schietto".
Un saluto dall'agenzia? Sarà mica la C.I.A.?

Anonimo ha detto...

Sarago?
Book

CinOp! ha detto...

Condivido il primo esempio, non il secondo ...intriganti sì, freddi no!

Bulgakov ha detto...

Cinop! non penso assolutamente che siamo freddi partecipiamo eccome alle disgrazie altrui persino se a volte manca la forza di intervenire