giovedì 7 febbraio 2008

"... un bel piatto di fave, ed un buon Chianti..."


Da due giorni sto male.
Se mangi schifezze lo devi mettere anche in conto.
Se le schifezze le ha cucinate Mohamed con ingredienti che non hai mai visto: te la sei pure cercata.
Posso passare sopra al fatto di sembrare Linda Blair nell’Esorcista…
Non mi scoccia neanche che la mia bocca possa sembrare il luogo ideale in cui installare un termovalorizzatore…
Sorvolo anche sul fatto che dal mio corpo sono uscite cose che non sapevo nemmeno fossero entrate…
… ma quando sto male, quello che proprio non tollero è Dottor House.
Ho paura che all’improvviso spunti alla mia porta.
Io odio Dottor House
Mi terrorizza quell’uomo lì, che pensa di curarti per tentativi.
Tu entri in ospedale, starnutisci e lui: “Toglietegli la milza, subito!”
“Ma Dottor House ho solo starnutito, non è niente”
“Seeee attìa ti pare! Tempo mezzora e ti vai a coricare al camposanto!”

Poi magari dopo che al tizio hanno tolto milza, polmoni ed un rene, mentre gli stanno per trapanare il cranio spunta il biondino in camice bianco con: “... e se fosse un raffreddore?”
Io odio Dottor House…
… e non perché la mia ragazza ne è follemente innamorata!

Colonna sonora: Dotti medici e sapienti (Edoardo Bennato)

16 commenti:

ViAggiAtRiCe ha detto...

fossi in te non provocherei House..
http://www.youtube.com/watch?v=ePKgOjqRR0A

Anonimo ha detto...

Caro signor Bulgakov,
ho avuto modo di leggere il suo intervento (segnalatomi da un amico, il professor Occultis) per vedere se ricorressero gli estremi per una querela.
Con mia grande sorpresa, la lettura clinica delle sue sofferenze mi ha illuminato.
Il quadro sintomatologico accusato suggerisce la stessa malattia descritta da Tucidide nel suo libro sulla guerra del Peloponneso (conosciuta come l’epidemia, la pestilenza di Atene). Ancora i medici non sono riusciti a identificarla (ciò non stupisce). Io grazie alla sua segnalazione intravedo questa possibilità.
Posso venire a trovarla per farle qualche esplorazione? Mi servirebbe anche qualcuno dei suoi organi per poter compiere analisi più approfondite. Pensi, caro Bulgakov, domani si parlerà della sindrome di House-Bulgakov! Sarà citata in tutti i testi di Medicina e forse anche nel Manuale delle giovani marmotte. Non si sente pervadere da un profondo brivido gioioso di gloria immortale? Cos’è un organo (un polmone, un rene, un testicolo, un cervelletto) di fronte all’immortalità?
Attendendo sue nuove la saluto
Dottor Castrense House

Bulgakov ha detto...

Carissimo Dottor Castrense House, scometto che se le dicessi che mi sento molto meglio, lei risponderebbe: "Quello è il primo sintomo della sindrome!"

Anonimo ha detto...

Lei, caro Bulgakov, è un sano immaginario.
Dottor C. House

Bulgakov ha detto...

L'immaginazione, che gran malattia!

Francesco ha detto...

Bulgakov con il maldipancia??? è come venire a sapere che a Raikonennn hanno ritirato la patente, o che Rocco Sxxxxxedi ha fatto cilecca..! Riprenditi presto!!! Petto di pollo lesso e purè e passa la paura! ;-)

Bookends ha detto...

Più che da Huose io l'avrei vista meglio ricoverata in un ospedale tipo M.A.S.H., nturalmente per coerenza..

Dott.ssa Cameron ha detto...

carissimo bulga(ti posso chiamare bulga,vero?)
ti prego di lasciar perdere Castrense House..è fatto cosi..è il suo modo di dirti che ti vuole bene. poco importa se amare significa privarti del fegato. ma se vuoi il mio parere ti sei messo nelle mani migliori.
sarà folle, sarà cinico, sarà esagerato se consiglia una rettoscopia per un'emicrania, ma sa quello che fa ed è l'unico che puo dirti cosa ci vuole.
ovviamente,se il tuo problema è voler assomigliare al piccolo Timmy di "canto di Natale"

Bulgakov ha detto...

@francesco: Ho la consolazione di essere caduto sul campo, combattendo!
@bookends: no sono troppo giovane "io" per quell'ospedale lì ;)
@ dott.ssa cameron: so che per un certo periodo il dottore si è dedicato anche ai cambi di sesso... non si offende vero se non la invito a cena?
P.S.:lei può sempre chiamarmi bulga

matita D ha detto...

Dottore azteco suggerisce diagnosi: "maledizione di Montezuma".....
Presto l'antidoto a questa patologia :
http://www.centumcellae.it/leggi.php?id=7089

Dr House ha detto...

Ecco la mia DIAGNOSI

Dott. Kuki Shuzo ha detto...

In Giappone essere patologia "iki", meglio conosciuta come "spavalderia dei samurai" che : "anche a pancia vuota ostentavano un lungo stuzzicadenti"...

PaleMMMitana ha detto...

Bulgakov è gelosoooo
Bulgakov è gelosooooo

hihihihihi

Anonimo ha detto...

ma a M.A.S.H. c'erano fior di giovani, e che si divertivano non poco..mah!?
B

Bulgakov ha detto...

@ dottor house: ti consiglio di prendere nella tua equipe il dott. Shuzo, magari potreste trovare una cura contro l' harakiri
@ paleMMMitana: gnè gnè gnè!
@ B. : "erano" fior di giovani

Anonimo ha detto...

Caro Bulgakov
lasci stare quel buffone arrogante e presuntuoso di Castrense House. Non è stato in grado di riconoscere la sua malattia, che lei ha tratteggiato con sapienti pennellate.
Pestilenza di Atene! Che bestialità! Lei, caro signor Bulgakov, ha una evidente variante gastroenterica di tako-tsubo. E le dirò di più (sorprendendola): ha forse avuto qualche rapporto con una Drosophila melanogaster dai – per così dire – facili costumi?
La terapia è ovvia. La intuisce lei stesso quando afferma di eliminare cose che non sapeva di aver ingerito. Come porre rimedio efficace alla perdita di umori? Ovviamente con potenti e prolungati clisteri: 3 o 4 litri di acqua con bicarbonato ogni 6 ore.
Mi consenta a questo punto, caro signor Bulgakov, un ricordo storico. Nei tempi antichi, le pratiche mediche per aver successo dovevano essere precedute in genere da un Pater e tre Ave Maria in successione. Oh secoli bui! Oh epoche di superstizione! Oggi, dopo il secolo dei lumi, dobbiamo affrontare i problemi razionalmente e laicamente. Le suggerisco quindi l’approccio della mia Scuola: far precedere ogni enteroclisma da una lettura attenta e meditata di un articolo della costituzione.
Oh Esculapio! Oh Esculapio! Si è perso lo stampo dei vecchi medici d’antan, medici che, pur privi di risorse tecnologiche, riuscivano in mille cose, medici in bianco e nero.
Suo
Dr Totuccio Kildare