martedì 5 agosto 2008

Casa Tristezza


Le pareti a Casa Tristezza sono grigie.
Anche il pavimento è grigio.
Dentro gli armadi tutti i vestiti sono grigi. Sono anche brutti, ma soprattutto grigi.
Nei vasi ci sono delle rose.
Le rose sono finte.. con gocce di rugiada fatte di silicone.
A Casa Tristezza c’è solo un bagno, perché a Casa Tristezza sono tutti stitici.
La carta igienica è quella grigia dell’autogrill. Quando si bagna diventa nera.
A Casa Tristezza hanno un gatto vecchio, anzi, ce l’avevano perché è morto, anzi, ce l’hanno ancora, anche se è morto.
A Casa Tristezza c’è sempre tanta musica.
Ma a Casa Tristezza hanno solo cd di Cocciante.
A Casa Tristezza c’è un frigorifero enorme, di quelli belli all’americana che fanno pure il ghiaccio.
Dentro al frigorifero c’è mezzo limone ed una cipolla e stanno lì da tanto tempo che non si capisce più quale sia il limone e quale la cipolla. C’è pure un barattolo di strutto, che non è mica tanto contento di stare lì
Nel salone buono di Casa Tristezza c’è il divano buono di Casa Tristezza, coperto con la cerata buona di Casa Tristezza.
Sulla parete (sempre grigia) c’è un quadro.
All’interno della cornice un albero fatto di monete da 5 Lire.
La cornice è fatta di cozze.
A casa tristezza non offrono cioccolatini o dolcini, ma solo caramelle, di quelle dure col ripieno alla frutta. Gli unici gusti sono ananas, mela e ciliegia.
Non vi rattristate però perché tanto a Casa Tristezza non ve li offriranno mai.
A Casa Tristezza non si accettano ospiti.

Aspirina da sciogliere: Era così triste che sorrideva con un labbro solo. (Jules Renard)
Colonna sonora: Fado triste (Vitorino & Elba Ramalo)

Scritto con Viaggiatrice

5 commenti:

FFrancesco ha detto...

Ma tu da piccolo sei stato a casa di mia nonna??? Mancano solo la sveglia che fa TAC-TAC-TAC, il copritelevisore ingrigito fatto all'uncinetto e milioni di sacchetti usati del supermercato ripiegati nel secondo cassetto della credenza con l'elastico a gruppi di 10. Bad mood(iki)?

Bulgakov ha detto...

A Casa Tristezza c'è la radiosveglia anni 80 con la luce verde da ospedale che illumina la stanza di color disperazione e che ti sveglia mezzora prima con lo stesso rumore che le unghia di un gatto farebbero sulla grattuggia delformaggio. I sacchetti non sono piegati ma messi uno dentro l'altro dentro l'altro dentro l'altro fino ad occupare l'intewro ripostiglio. Mad mood(iki)

SCRI...... ha detto...

A casa Tristezza hanno appena piazzato una bomba ... per far festa!

Bulgakov ha detto...

Però non fa il botto e non esplode nemmeno... così per non spezzare la monotonia

rosalia ha detto...

a casa tristezza la sveglia della mattina è puntata alle 5.45 per non essere in ritardo..ma in ogni caso è sempre messa dieci minuti avanti per avere l'illusione che sia gia tardi e che bisogna darsi una mossa..per fare cosa poi?