lunedì 7 aprile 2008

Accontentati!


L'unica risposta a tante promesse?

AGGIORNAMENTO: Secondo ANGELO MARIA PERRINO
AGGIORNAMENTO bis:


E dopo“Sei di Palermo se...”, dal mondo del web palermitano è nato un nuovo tormentone che si sta diffondendo a macchia d’olio: “Accontentati”. A idearlo quattro ragazzi palermitani (Samuele Vassallo, Mimmo Caruso e le sorelle Maria Letizia ed Emanuela Affronti), tra i 20 e i 31 anni. Il gruppo, parodiando il video “Yes we can”, dedicato da una serie di rapper, attori e starlette della tv Usa a Barack Obama, hanno girato un video (utilizzando l’identica scenografia nera e la stessa musica di sottofondo) con protagonisti una ventina di studenti, immigrati e lavoratori precari che ripetono continuamente come una litania la parola: “Accontentati”. Una sorta di amara risposta made in Palermo al “Si può fare” di salsa veltroniana, adattata a una città che in cuor suo vorrebbe riscattarsi ma dove, siccome poco o nulla cambia, ad arrendersi e poi ad accontentarsi. E così, al posto della sensuale voce di Scarlett Johansson “pro Obama”, che offre un messaggio di speranza, c’è quella di una serie di ragazzi (più la guest star Pietro Giordano, protagonista di molti video di Ciprì e Maresco), che in modo sconsolato decidono di alzare le mani davanti all’amara realtà cittadina. A decretare il successo del video-tormentone sono soprattutto i numeri. A tre giorni dalla messa on line, quasi 8 mila persone hanno visionato il filmato su You tube (per trovarlo basta scrivere “accontentati”nella barra di ricerca) e diversi siti Internet (primo fra tutti il blog www. rosalio.it) hanno dedicato articoli e post al video, con commenti a volte contrastanti. «Non ci aspettavamo il successo di questo manifesto della disillusione — dice Samuele Vassallo, uno degli autori di “Accontentati”, costato ufficialmente 6 euro e 70 centesimi — Certo,qualcuno ha cercato di strumentalizzarlo con un fine politico, ma per noi è il documento di una preoccupante rassegnazione che non riguarda solo i ragazzi Palermo, ma un’intera generazione di italiani che, in cuor loro, accontentarsi non vogliono».

(Repubblica - 12.04.2008)

AGGIORNAMENTO TER: su TGCOM

AGGIORNAMENTO QUATER: Su la Repubblica.t

17 commenti:

Stanton ha detto...

Bello! M'è piaciuto assai! Mi sono permessa di ripubblicarlo sul mio blogghettino, spero non vi dispiaccia!

Bulgakov ha detto...

Ne sono contento... anzi invito chi passa di qua a farlo girare per la blogosfera :)

Anonimo ha detto...

bravi
ezra p

Bulgakov ha detto...

Solo "bravi"? Ok mi accontento :D

D ha detto...

Ciao Bulgakov, il video è davvero simpaticissimo!

D ha detto...

Ah, ed inoltre ti linko perché il tuo blog mi piace proprio.

Ciao

Bulgakov ha detto...

Onorato... oltre che genio :)

Bulgakov ha detto...

Ehi ma allora sei uno di quelli che contano :)

ammira tori ha detto...

realizzato davvero bene...forse leggermente lungo...il finale da inchino...il signor Giordano!
BRAVO

ammira tori ha detto...

...non ho resistito anche io t'ho loggato:
http://strategicanuovamarineo.blogspot.com/

Bulgakov ha detto...

Grazie per il passaparola

FFrancesco ha detto...

L'ho visto solo adesso.

VI AMO.

FFrancesco ha detto...

"e il buffo è l'unico modo veritiero di raccontare una storia triste"
Jonathan Safran Foer, "Ogni Cosa è Illuminata"

Bulgakov ha detto...

"Non è mai troppo tardi!" (Alberto Manzi) :)

FFrancesco ha detto...

Propongo un nuovo slogan: "ARRANGIATEVI"
:.( *sniff*

Anonimo ha detto...

no!! ARRANGIATEVI NO :-D

Bulgakov ha detto...

@Spiff: bello... certo che oltre Karl potevi pure disegnare Chico, Harpo e Groucho :)