mercoledì 3 gennaio 2007

I cinque segreti di Bulgakov




Anche io travolto dal turbine dei blog, raccolgo l’invito di Albi e vi propino 5 cose che di me si ignorano:

Quando avevo otto anni andavo alle elementari col pulmino che accompagnava a scuola pure le ragazze delle medie del Mariadelaide. A quei tempi vendevo baci sulla guancia in cambio di una sleppa di zucchero filato.

All’esame per fare la primina stavo per essere bocciato. Ricordo che raccontai a mia madre:“La maestra si è arrabbiata perché le ho detto che le addizioni e le stronzazioni non le so ancora fare!”

Una volta al liceo ho passato una traduzione di greco, inventata di sana pianta ad una mia compagna, che, interrogata, per dieci minuti ha parlato al prof delle corna che Euripide metteva a sua moglie.

Ho mangiato un arancino catanese, avevo solo dodici anni ero giovane ed incosciente

Non sopporto quelle che appena ti vedono ti salutano con un “duuuuciii”

La mia catena di Sant’Antonio si estende a Barbara, Stanton e Daniela

13 commenti:

Anonymous ha detto...

La rivelazione dell'arancinO è grave!

Bulgakov ha detto...

... ognuno ha i suoi scheletri nell'armadio. Anzi guarda faccio outing fino in fondo: era un arancinO al nero di seppia, una delle cose più orribili che io abbia mai mangiato

maggie ha detto...

direi che è peggio incontrare una persona che non vedi da mesi, se non da anni, e sentirti salutare con un "duuciii"! E, magari, non ricordi neppure chi sia...

Bulgakov ha detto...

Maggie spesso a Palermo il Duuuciii viene usato nelle feste mondane. Ti arriva davanti una di cui, come dici tu, non ricordi nulla, una che forse non hai mai visto prima di quel momento, e con un duuuciii ti bracca per tutta la serata. Più che pensare "e cu ma misiro i morti?" non puoi fare

barbi ha detto...

.....ma lo devo proprio fare questo giochino...???
Io non ho segreti!!!! :-P

barbi ha detto...

........fatto!

maggie ha detto...

in sostanza, è come quando rivedi uno che, si e no, ti capita di incontrare 2-3 volte all'anno e che ti saluta con un "ciao gioia" (ma gioia di che?) e che, alla fine di una serata, nella quale non sei neppure riuscita a scrollartelo, ti risaluta, dicendoti "ciao cara, lo sai che ti voglio bene". A quel punto, ti viene da chiederti: cosa vrò mai fatto di male?

Bulgakov ha detto...

Barbi ed io che mi stavo già abituando all'idea dela coppia B&B .. ma come competere con Bossi? "Il triangolo no non l'avevo considerato", mi sa che devo cominciare ad accarezzare l'idea del trio B,B&B.
Maggie la variante del "duuuciii" a fine festa è "ammmmore" ... per la serie "ammmore ti sei divertito?" ... una volta ho raggiunto l'apice dell'infastidimento con un "ammmore sei troppo duuuciii!!!"

barbi ha detto...

.........ma Umberto è stato un errore di gioventù!! :P

maggie ha detto...

Io ho raggiunto, invece, l'apice quando, nel corso di una cena "formale", mi è stato detto "ti presento mia madre: questa è la serata ideale". Peccato che avevo conosciuto il tizio appena la sera prima e che lo avevo rivisto per solo caso nel corso della sera successiva!!

Bulgakov ha detto...

Barbi diciamo che Umberto per te è stato come il mio arancinO al nero di seppia catanese ... Maggie ma con chi uscivi? Con Speedy Gonzales?

maggie ha detto...

Non uscivo con quel tizio!! L'ho incontrato due volte, sempre casualmente, nel corso di alcune serate mondane. Si vede che avevo fatto colpo, ma ti assicuro che il mio ego non ne ha risentito positivamene...

Bulgakov ha detto...

.... il problema Maggie è che a volte ritornano, cambiano le facce, le feste, gli incontri mondani ... solo una è la costante: Duuuciii